martedì 17 giugno 2008

ADDIO A MARIO RIGONI STERN



'Elogio della bicicletta
Due ruote,due gambe,un cuore e vai tranquillo senza far rumore,senza far polvere,senza inquinare l'aria e la terra.
Se chiedi strada,basta far suonare un campanellino con due note allegre e gentili,dare e ricevere un saluto'Mario Rigoni Stern

Queste le parole di una cartolina,arrivatami il 4 gennaio del 2004, sul retro rispondeva ad un mio invito ad incontrare i ragazzi a scuola sul tema della pace:
'Cara signora Anna Rosa,no, non cestino i suoi lbri, in qualche parte della mia biblioteca troveranno il posto!La ringrazio, mi dispiace non accontentarla,ma i miei 82 e piu' anni contano non poco.
A lei, ai suoi cari, ai suoi studenti,auguri di una salute operosa nella pace sensibile.Mario Rigoni Stern.

P.S Ho letto che va in bicicletta, brava!'

1 commento:

Riccardo Bertozzi ha detto...

"Il sergente nella neve" è uno dei libri più belli della letteratura italiana, in assoluto!
Ma, devo dire, anche poco studiato.