giovedì 10 aprile 2008

ADOLESCENTI IRRANCIDITI


Lo sappiamo, lo sappiamo, che poverelli non è colpa loro, ma insomma, bisognera' cominciare a trattarli come persone, e dire che un po' ,nei limiti, nelle giuste proporzioni, è 'anche' colpa loro.
Se sono ridotti cosi'.
Questi adolescenti-una buona percentuale, non tutti, per fortuna-che sembrano dei brutti vecchi.
Pardon, la parola 'vecchio' è quasi un sacrilegio, in questa sottolineatura.
Diciamo che sembrano dei brutti adulti.
Della freschezza, dell'abbozzo 'in fieri', del fascino di quell'eta' misteriosa e pericolosa, su cui scuole e pedagoghi ed educatori e genitori hanno perso da sempre il senno,questi qua non hanno piu' neanche l'ombra.
Inclini torvamente all'utile, occhi bassi, conti in tasca, ridicole mimesi di tanti 'Fantozzi' frustrati, gia''ab ovo', di quel genere che neppure ci prova ,a vivere.
Della serie, 'tanto va cosi'.Della serie''pariamoci le spalle', per non dir di peggio.
Ma chi li ha prodotti?
Cioe', dove sta il marchio di fabbrica, di questi brutti adolescenti, simil-vecchi,che per riscattarsi altro non fanno che smorfie e pernacchie?
La societa', la famiglia cosi' cosi', il sistema che cade e decade....va be'.....si sapeva.
Ma qualunque sistema animale riesce, in punto di tracollo, a dare un guizzo ,un battito d'ali , un fruscio di spirito.
Questi, poveretti, sono li'.
Carichi di un fututo che li riciclera' come merce avariata , incapaci di una coscienza.
Primo Levi diceva dal lager che è necessario, per sopravvivere, saper dosare le energie.
Questi sono energie disperse, gia' prima di essere messe in moto.
Ma non c'è un nonno, in giro, che li raccolga, che li avvii ad un guizzo di memoria, ad un pensiero?
Non c'è qualcuno che li costringa a fermarsi, per ripetere due parole che siano due, purche' con un senso?
Basterebbe sapessero dire' Nel mare c'è l'acqua salata'.
Oppure:'Mia mamma si chiama Maria'.
Ripetendo piano le sillabe, una dopo l'altra, con il cervello li', presente.
Nelle scuole, invece di sprecar soldi nei corsi di recupero, per favore, assoldate nonni.

2 commenti:

Fino ha detto...

Ciò che manca agli adolescenti è la responsabilità. Pensano di farla franca in ogni occasione perché sanno che sono protetti.
Buona giornata, Fino

Anna Rosa Balducci ha detto...

Credo sia anche peggio, al momento.Mi paiono strumentalizzatissimi da mercato, ecco, soprattutto questo.